Arriva la cedolare secca per il commerciale! - CarratelliRe
Ricerca Avanzata
Citta
Tipologia
Lifestyle
Contratto
Stato
Parola chiave
Superficie

M 0 M 36.000

Prezzo

€ 0 € 20.000.000

Abbiamo trovato 0 risultati. Vedi i risultati
Ricerca Avanzata
Citta
Tipologia
Lifestyle
Contratto
Stato
Parola chiave
Superficie

M 0 M 36.000

Prezzo

€ 0 € 20.000.000

abbiamo trovato 0 risultati
I tuoi risultati di ricerca

Arriva la cedolare secca per il commerciale!

Pubblicato da Linda Coppi sopra 18/06/2019
| 0

Dal 2019 si può utilizzare la nuova Cedolare secca che è stata estesa anche agli affitti dei negozi e locali commerciali. I proprietari possono quindi affittare un locale commerciale approfittando di una tassazione agevolata.

Come funziona?

Si tratta di un regime facoltativo che prevede:

  • un’agevolata al 21 % sugli affitti di negozi e locali commerciali
  • fino a 600 mq di immobile
  • categoria catastale C/1
  • riservata ai soli contratti stipulati nell’anno 2019 da proprietari privati: persone fisiche che non affittano nel campo di un’attività.

Chi è escluso?

  • Categorie di immobili dalla A/10 (uffici) alla C/3 (laboratori)
  • Contratti di affitto che sono in corso da ottobre

Come viene registrato il contratto? Attraverso quali canali deve essere inviato?

È possibile scaricare il nuovo modello RLI, compilarlo e inviarlo online all’Agenzia delle entrate tramite un software messo a disposizione.

Tutti i campi devono essere compilati e inviati in modalità telematica all’Agenzia, vediamo come:

  • direttamente,
  • tramite i soggetti incaricati della trasmissione telematica
  • la presentazione telematica del modello può essere attuata anche presso gli uffici dell’Agenzia delle entrate.

Quanto è la sua durata?

L’opzione implica l’applicazione delle regole della cedolare secca per l’intero periodo di durata del contratto (o della proroga).

Il locatore ha la possibilità di revocare l’opzione in ciascuna annualità contrattuale successiva a quella in cui è stata esercitata. Così come è sempre possibile esercitare nuovamente l’opzione, nelle annualità successive alla revoca, rientrando nel regime della cedolare secca.

Confronta gli elenchi